- Asolo -

Asolo e dintorni

Fra i borghi più belli d’Italia, la piccola Asolo è uno scrigno pieno di tesori da scoprire, incastonato in un territorio ricco di storia e di bellezze naturali.
La “città dei cento orizzonti”, come la definì Giosuè Carducci, vanta una storia millenaria, come testimoniano le antiche mura che la circondano e la celebre rocca risalente al XII secolo. Amata da poeti e artisti, Asolo è una città ricca di arte, storia e cultura, e offre ai visitatori diversi luoghi da visitare e scoprire. Immersa nel paesaggio dei colli Asolani, la città offre scorci naturali pittoreschi ed è il perfetto punto di partenza per escursioni alla scoperta delle meraviglie del territorio.

IL CASTELLO

Altro elemento distintivo del paesaggio asolano, assieme alla Rocca, il Castello ha un’origine antica (alcune testimonianze lo farebbero risalire al X secolo), e nel tempo è stato dimora di Ezzelino da Romano, sede dei podestà veneziani e residenza di Caterina Cornaro. Saldato alle mura alla fine del XIV secolo, il Castello ha subito diversi rimaneggiamenti e restauri nell’arco dei secoli, mantenendo però alcuni elementi distintivi, come la maestosa torre dell’Orologio.

LA CATTEDRALE E LE CHIESE

La conformazione attuale della Cattedrale, che custodisce opere di pregio quali la Pala dell’Assunta di Jacopo da Ponte, l’Assunta di Lorenzo Lotto e la Pala di San Prosdocimo di Pietro Damini, è il risultato di varie ricostruzioni attuate nei secoli e in particolare del restauro portato a termine nel XVIII secolo su progetto di Giorgio Massari, ma la struttura originaria è di epoca romana.

LA ROCCA

Testimonianza della storia millenaria della città, la Rocca ne domina il paesaggio ed offre una vista mozzafiato sia sul centro storico che sul panorama pedemontano circostante. Diventata uno dei simboli di Asolo, la rocca è una fortezza con struttura a poligono irregolare sorta fra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo.

Museo Civico

Al suo interno una curata sezione archeologica ricorda l’antica gloria di Asolo. Nella Pinacoteca si susseguono preziosi dipinti, nonché alcune testimonianze di Antonio Canova. Da non perdere le sale dedicate alle tre grandi donne di Asolo: Eleonora Duse, Caterina Cornaro e Freya Stark

Da non perdere nei dintorni

Villa Maser Barbaro

A circa 7 km
Vai al sito

Villa Emo

A circa 18 km
Vai al sito

BARCO DELLA REGINA CORNARO AD ALTIVOLE

A circa 6 km
Vai al sito

Tomba Brion ad Altivole

A circa 9 km
Vai al sito

Museo Canova – Tempio di Possagno

A circa 9 km
Vai al sito

Valdobbiadene – Strada del Prosecco

A circa 20 km

Castelfranco Veneto

a circa 15 km

Bassano del Grappa

A circa 20 km