Geotermico – hotel Asolo

matteobyweb | Hotel Ecosostenibile | gen 24, 2013| No Comments »

POMPA DI CALORE GEOTERMICA A BASSA ENTALPIA

GEOTERMIA, CALORE DALLA TERRA

Lo studio delle sorgenti sotterranee di calore e le possibilità del loro sfruttamento come fonti energetiche rappresenta la Geotermia, branchia di una scienza più ampia, Geofisica, interessata ai fenomeni che avvengono sulla superficie della Terra, nella sua atmosfera e nel suo interno.

La Terra è una inesauribile sorgente energetica: a partire dai primi metri della superficie, i quali dipendono dal fattore climatico che li circonda, man mano che si scende in profondità la temperatura del terreno aumenta a seguito della naturale radioattività delle rocce e del calore che le zone più profonde trasferiscogeotermico_2no verso la superficie.

Il 99% della massa terrestre si trova ad una temperatura superiore ai 1000°C, soltanto lo 0,1% di essa è inferiore a 100°C.

A seconda dello spessore della crosta terrestre si hanno temperature differenti delle rocce. Generalmente intorno ai 500 metri di profondità la temperatura e di circa 30-35°C. In zone dove la crosta è più sottile o con presenza di vulcani le temperature possono raggiungere i 100-200°C o più.

L’enorme quantità di energia geotermica disponibile può essere sfruttata dall’uomo, tuttavia il calore geotermico_1contenuto nelle rocce è troppo diffuso per essere estratto direttamente in modo economico; è necessario avere a disposizione un fluido, generalmente acqua, per trasportare il calore in superficie.

 

Questo fluido può essere presente naturalmente nel sottosuolo, se le rocce sono permeabili: si tratta di falde d’acqua sotterranee, numerose a piccole profondità, ma che possono anche trovarsi a profondità di 500-2000 metri.

 

In assenza di tali falde, esistono altre tecniche per trasportare in un fluido il calore del sottosuolo.